Requisiti per studenti provenienti da altri atenei

Immagine
immagine regole di accesso

Di seguito le regole per l'iscrizione al Corso di laurea magistrale in Architettura del paesaggio per i candidati provenienti da altri Atenei.

Per candidarsi ai corsi di Laurea magistrale è necessario procedere alla registrazione e compilare il modulo online tramite la procedura Apply.

Sarà possibile presentare la candidatura per un massimo di due corsi di Laurea magistrale

È necessario tenere conto che, in caso di idoneità ad entrambi i corsi, l'immatricolazione sarà consentita unicamente alla Laurea magistrale indicata come prima scelta.

Potranno inviare la propria candidatura coloro che abbiano già acquisito entro luglio 2023 non meno di 140 crediti, ritenuto il numero minimo di crediti per valutare il percorso universitario.

I termini per la compilazione del modulo sono riportati nella sezione scadenze.

Il mancato rispetto di tale procedura e delle relative scadenze comporterà l'automatica esclusione dall'accesso ai corsi di Laurea magistrale.

L'accesso al corso di Laurea magistrale in Architettura del paesaggio è consentito unicamente al primo periodo didattico.

Soddisfatti i requisiti curriculari le modalità di verifica dell'adeguatezza della personale preparazione sono le seguenti:

  1. Verifica della media ponderata dei voti
  2. Prova di ammissione (Colloquio)

1. Verifica della media ponderata dei voti

Sono ammissibili, senza la necessità di superare il colloquio di ammissione, dopo aver inviato la propria candidatura tramite la procedura Apply, i candidati e le candidate per i/le quali la media ponderata (2) degli esami è superiore o uguale a 24/30 indipendentemente dal numero di anni occorsi per il conseguimento del titolo di studi.

La media ponderata(1) è calcolata su tutti i crediti con voto in trentesimi acquisiti e utili per il conseguimento della laurea di primo livello senza alcun arrotondamento.

In caso di abbreviazione di carriera il calcolo degli anni deve essere aumentato in proporzione al numero di CFU convalidati (10-60 CFU =1 anno, ecc). 

(1) la media ponderata è ottenuta dalla sommatoria (voti x crediti) / sommatoria dei crediti.

2. Prova di ammissione (Colloquio)

Nel caso in cui l’adeguatezza della personale preparazione non risulti soddisfatta mediante la verifica della media ponderata, come sopra indicato, è previsto un colloquio di ammissione. 

L'esito del colloquio di ammissione sarà reso noto nella pagina personale della procedura APPLY.

Considerato che la richiesta di ammissione alle Lauree magistrali può essere inoltrata al conseguimento dei 140 crediti e che i requisiti di media e di durata potrebbero variare sino all'ottenimento del titolo, è data la possibilità di sostenere il colloquio di ammissione, al fine di soddisfare il requisito della personale preparazione, anche nel caso in cui i requisiti siano soddisfatti nel momento della candidatura.

Tale possibilità viene offerta al fine di tutelarsi in caso di successivo peggioramento della media per l'ottenimento del titolo.

Immatricolazione

Chi ha ottenuto l'idoneità e non procede con l'immatricolazione alla Laurea magistrale nell'anno accademico per il quale ha fatto richiesta di ammissione, dovrà ricandidarsi attraverso la procedura Apply per l'accesso in anni accademici successivi e, eventualmente, sostenere nuovamente la prova di ammissione per l'accesso.

Il possesso dei requisiti curriculari di accesso al Corso di Studio è automaticamente verificato per coloro che sono in possesso di Laurea o di Laurea Magistrale conseguita presso corsi di studi nelle seguenti classi di laurea:

D.M. 270/04:
L-17, Scienze dell'architettura;
L-21, Scienze della pianificazione territoriale, urbanistica, paesaggistica e ambientale;
L-23 Scienze e tecniche dell'edilizia;
L-25 Scienze e tecnologie agrarie e forestali,
LM‐4 Architettura e ingegneria edile.

D.M. 509/99:
Classe 4, Scienze dell'architettura e dell'ingegneria edile;
Classe 7 Urbanistica e scienze della pianificazione territoriale e ambientale;
Classe 20 Scienze e Tecnologie Agrarie, Agroalimentari e Forestali.

Il possesso dei requisiti curriculari di accesso al Corso di Studio è altresì automaticamente verificato per chi ha ottenuto il titolo di 1° livello in altre classi di laurea in Italia o all'estero purché abbia acquisito almeno 45 CFU nei seguenti settori scientifico-disciplinari:

AGR/02 – Agronomia e coltivazioni erbacee
AGR/03 – Arboricoltura generale e coltivazioni arboree
AGR/04 – Orticoltura e floricoltura
AGR/05 – Assestamento forestale e selvicoltura
AGR/08 – Idraulica agraria e sistemazioni idraulico-forestali
AGR/09 – Meccanica agraria
AGR/10 – Costruzioni rurali e territorio agroforestale
AGR/11 – Entomologia generale e applicata
AGR/12 – Patologia Vegetale
AGR/13 – Chimica agraria
AGR/14 – Pedologia
BIO/03 – Botanica ambientale e applicata
BIO/07 – Ecologia
GEO/04 – Geografia fisica e geomorfologia
GEO/05 – Geologia applicata
ICAR/06 – Topografia e cartografia
ICAR/07 – Geotecnica
ICAR/12 – Tecnologia dell'architettura
ICAR/14 – Composizione architettonica e urbana
ICAR/15 – Architettura del paesaggio
ICAR/17 – Disegno e rappresentazione
ICAR/18 – Storia dell’architettura
ICAR/20 – Tecnica urbanistica
ICAR/21 – Pianificazione urbanistica
INF/01 – Informatica
ING-INF/05 – Sistemi di elaborazione delle informazioni

Nel limite di 10 cfu il Referente del Corso di Studio potrà ritenere soddisfatto il requisito curriculare con l'indicazione degli eventuali insegnamenti vincolati; se il numero di crediti mancanti è superiore a 10 cfu la valutazione sarà sottoposta all'approvazione finale del Coordinatore o del Vice Coordinatore del Collegio del corso di studi.

Le eventuali integrazioni curriculari individuate dal valutatore dovranno essere colmate prima dell'immatricolazione al corso di Laurea magistrale. 
Per colmare l'integrazione curriculare, nel caso in cui sia inferiore o uguale a 60 crediti,  si dovrà effettuare l'iscrizione ai Singoli insegnamenti per integrazioni curriculari e successivamente frequentare i corsi e sostenere i relativi esami; tale iscrizione potrà comprendere nel carico didattico unicamente gli insegnamenti assegnati dal valutatore a titolo di carenza formativa.

Il superamento della prova di ammissione (colloquio) consentirà, esclusivamente a coloro che devono colmare l'integrazione curriculare, l'accesso anche all'anno accademico successivo a quello per cui si è sostenuta la prova di ammissione (in ogni caso successivamente al superamento degli esami relativi all'integrazione curriculare).

Le commissioni per la valutazione della personale preparazione ai fini dell'ammissione ai corsi di Laurea magistrale offerti dai collegi di "Design" e "Pianificazione e progettazione" sono nominate con decreto rettorale.    

Coloro che presentano disabilità e coloro che presentano disturbi specifici dell'apprendimento (DSA) possono richiedere adeguato supporto contattando via ticket il personale dell’Unità Special Needs che gestisce i servizi di sostegno agli studenti (https://didattica.polito.it/disabili/it/presentazione).

Nel caso in cui venga individuata la necessità di colmare integrazioni curriculari, ai fini dell'immatricolazione, l'eventuale idoneità acquisita in seguito al superamento della prova di ammissione verrà conservata fino all'anno accademico successivo.

Tutti coloro che hanno ottenuto l'idoneità, cui non è stata individuata la necessità di integrazioni curriculari, che non procedono con l'immatricolazione o con l'anticipo degli insegnamenti della Laurea magistrale nell'anno accademico per cui ha fatto richiesta, dovranno ricandidarsi attraverso la procedura Apply e, eventualmente, sostenere nuovamente la prova di ammissione per l'accesso in anni accademici successivi.

I risultati delle prove di ammissione saranno pubblicati nella pagina personale Apply nella sezione "Valutazioni".

Prova di ammissione

Nel caso in cui il requisito di media non sia soddisfatto è previsto un colloquio con una commissione appositamente nominata che si esprimerà sulla possibilità di ammissione. Il colloquio verterà sui seguenti campi della conoscenza:

• architettura del paesaggio, con particolare riferimento al progetto dello spazio aperto urbano;
• storia e cultura del paesaggio;
• ecologia vegetale.

Luogo, data e ora della prova sono pubblicati nella sezione scadenze.

L'esito della prova sarà reso noto entro il termine indicato nella sezione scadenze.