Valutazione dei candidati

Immagine
Foto

Successivamente alla scadenza per l'inoltro delle domande, un'apposita Commissione di Ateneo, nominata dal Rettore, verifica il possesso dei requisiti di ammissione e pubblica l'elenco dei candidati ammessi alla valutazione.

La valutazione ha come oggetto le motivazioni, la preparazione, la capacità e la professionalità del candidato e la sua predisposizione alla ricerca scientifica desumibili dall’esame della documentazione allegata alla domanda di partecipazione e da un colloquio.   

La valutazione è effettuata da una Commissione giudicatrice per ciascun corso di dottorato.  

La Commissione può assegnare un massimo di 100 punti, così ripartiti: 

  • titoli: massimo 40 punti (ove le pubblicazioni concorrono complessivamente per non più di 10 punti ed il voto o la media relativa alla Laurea Magistrale o al GRE fino ad un massimo di 8 punti); 
  • relazione del candidato in merito agli interessi scientifici e alle motivazioni per svolgere il dottorato ed eventuali valutazioni espresse dai docenti segnalati: massimo 20 punti; 
  • colloquio: massimo 40 punti.

Sono ammessi al colloquio solo i candidati che ottengono almeno 40 punti nella valutazione dei titoli, della relazione e delle referenze.