Progetti ERC

Immagine
erc logo

Lo European Research Council, istituito dalla Commissione Europea nel 2007, nasce con l’obiettivo di potenziare la creatività scientifica in Europa e sostenere la ricerca di alta qualità portata avanti dai migliori ricercatori a livello internazionale.  L’ERC è divenuto in breve tempo un indicatore di eccellenza scientifica, connotando in maniera positiva anche l’ambiente di lavoro offerto dall’istituto ospitante nel suo complesso.

Dal 2013 Politecnico di Torino sostiene la partecipazione dei ricercatori a questo prestigioso e competitivo schema di finanziamento. In questa pagina sono riportati i progetti attivi guidati ricercatori e ricercatrici del Politecnico di Torino

EMPATIC

Immagine
EMPATIC-ERC-Chiono

PROOF OF CONCEPT - EMPATIC punta a migliorare la predittività dei metodi di validazione preclinica al fine di favorire lo sviluppo di terapie per la rigenerazione cardiaca. Il progetto sviluppa una nuova piattaforma, che integra gli strumenti più avanzati della bioingegneria, per ottenere modelli in vitro di tessuti cardiaci umani maturi sui quali è possibile effettuare dei monitoraggi non invasivi.

POLIRNA

Immagine
Ricercatori ritratti mentre lavorano al microscopio con uno sfondo grafico che rappresenta la spirale del DNA

PROOF OF CONCEPT - Kits for advanced polymer-lipid nanocarriers for targeted delivery of RNAs to cardiac and skeletal muscle cells propone l’utilizzo di una nuova modalità operativa che, superando i limiti dei vettori attuali, consente un rilascio sicuro di molecole di RNA alle cellule bersaglio, favorendo lo sviluppo di terapie per il trattamento dello scompenso cardiaco e delle malattie neuromuscolari.

LINING

Immagine
Avallone LINING.jpg

Acoustic fLow InteractioN over sound absorbing surfaces: effects on ImpedaNce and draG
L’obiettivo di LINING è descrivere e modellare in modo accurato l’interazione tra flusso aerodinamico e onde acustiche sia sui liner acustici convenzionali sia per quelli di nuova generazione, integrando la sperimentazione con simulazioni numeriche ad alta fedeltà.

JANUS BI

Immagine
progetto ERC coordinato dalla professoressa Gatti

All-liquid phase JANUS BIdimensional materials for functional nano-architectures and assemblies.
JANUS BI mira a sviluppare un protocollo innovativo per la produzione di materiali 2D con funzionalità diverse sui due lati opposti. La sfida consiste nell'implementare l'intero processo in stato liquido, senza ricorrere a tecniche di trasferimento in stato solido, che rappresentano lo stato dell'arte attuale.

AI CUrES

Immagine
ERC AI CUrES

PROOF OF CONCEPT - AI to predict Cancer metastasis using Ultra-Echo-Sono imaging. Questo progetto mira a proporre nuove metodologie per la diagnosi precoce delle metastasi tumorali, acquisendo nuove conoscenze nella fase iniziale della loro formazione con un approccio in tempo reale e possibilmente predittivo, fattore decisivo per il futuro dei pazienti oncologici, per impostare tempestivamente terapie preventive.

CryForm

Immagine
La ricercatrice - CryForm ERC

Crystal Engineering the New Generation of Sustainable, Biocompatible and Stimuli Responsive Formulations for the Delivery of Active Ingredients
Il progetto svilupperà innovativi cristalli naturali, per il design di formulazioni facilmente dissolubili e capaci di rilasciare in maniera controllata principi attivi, utili all’agricoltura e all’industria farmaceutica e alimentare.

PhyCo

Immagine
Honor-School-Cosentino-fisica.jpg

Physics-constrained adaptive learning for multi-physics optimization. PhyCo combinerà principi fisici e modellazione empirica da IA in un approccio unificato. Il quadro computazionale ricavato servirà a ricostruire immagini di flusso HD da dati a bassa risoluzione, ridurre le emissioni dei motori aerei basati sull'idrogeno e massimizzare la raccolta di energia a emissioni zero dalle oscillazioni fluido-strutturali.

ANFIBIO

Immagine
La ricercatrice - ANFIBIO ERC

Il progetto ANFIBIO - AmplificatioN Free Identification of cancer and viral biomarkers via plasmonic nanoparticles and liquid BIOpsy - svilupperà un “pacchetto” di tecnologie e sensoristica d’avanguardia per reperire e quantificare bio-marcatori tumorali e virali nei liquidi corporei, rendendo più semplice, economica e rapida la diagnosi di alcune malattie.

SuN2rise

Immagine
Il ricercatore - Sun2rise ERC

Il progetto SuN2rise si propone di ottenere ammoniaca e fertilizzanti a partire da aria e acqua, con un processo altamente sostenibile dal punto di vista ambientale ed economico, in particolare utilizzando l’energia del sole per rompere la stabilissima molecola di azoto.

C02CAP

Immagine
il ricercatore - C02CAP ERC

Il progetto CO2CAP si propone di recuperare energia dalle emissioni di CO2 attraverso l’impiego di un dispositivo elettrochimico innovativo che sfrutta liquidi ionici green in grado di catturare la CO2 con un approccio meno inquinante e più efficiente rispetto ai metodi tradizionali.

RadicalHOUSING

Immagine
il ricercatore - radical housing

Cities and the global fight against housing precarity.
Un innovativo progetto che propone di affrontare in maniera diversa la questione del disagio abitativo su scala globale, vedendo come il ‘problema casa’ si interseca con altre problematiche urbane del nostro tempo.
 

DYNAPOL

Immagine
Il ricercatore - Dynapol

Il progetto DYNAPOL svilupperà modelli molecolari multiscala e utilizzerà tecniche di simulazione computazionale avanzata e di machine learning per scoprire i principi chimico-fisici fondamentali al fine di capire come progettare nuove classi di materiali artificiali con proprietà dinamiche bioispirate, ovvero simili a quelle dei materiali viventi.
 

PRE-ECO

Immagine
Il ricercatore - PRE-ECO

Il progetto PRE-ECO svilupperà nuovi modelli matematici che renderanno possibile l’uso industriale dei materiali compositi VAT (Variable Angle Tow) stampati 3D, al fine di ottenere componenti più leggeri e robusti per tante applicazioni come l’aeronautica.
 

PAIDEIA

Immagine
Foto di un pannello solare

Il progetto PAIDEIA punta a migliorare le prestazioni dei materiali fotovoltaici al fine di catturare le radiazioni infrarosse, rappresentanti il 45% della radiazione solare, attraverso lo sviluppo di nanomateriali conduttivi in grado di assorbirli.

BIORECAR

Immagine
La ricercatrice - biorecar

Il progetto BIORECAR propone un approccio innovativo e multidisciplinare per la “riprogrammazionein situ del tessuto cardiaco infartuato in tessuto cardiaco funzionale, avvalendosi degli strumenti della bioingegneria, inclusi i biomateriali biomimetici e la nanomedicina.