Il Corso

Cosa imparerai

Il percorso formativo, fortemente internazionalizzato, è articolato in più blocchi tematici:

Il primo blocco (complementi scientifici e metodologici) è dedicato a contenuti di matematica applicata e metodi numerici.

Il secondo blocco (Ingegneria aerospaziale generale) riceverai conoscenze comuni a tutti gli ingegneri magistrali aerospaziali (elementi avanzati di meccanica del volo, costruzioni e strutture aerospaziali, impianti e sistemi aerospaziali, aerogasdinamica e propulsione aerospaziale)

Il terzo blocco (Conoscenze di contesto / Prova finale) prevede lo studio di conoscenze che possono essere acquisite durante la preparazione della tesi di laurea svolta in ambito industriale o all’estero, oppure selezionando fra gli insegnamenti a libera scelta quelli più affini ai propri interessi.

Completerai la formazione con la scelta di uno fra i cinque orientamenti di natura specialistica previsti:

Come lo imparerai

Il Corso di laurea è in italiano.

Imparerai attraverso l’analisi di casi studio, l’utilizzo di software, la redazione di relazioni scritte sulle attività svolte, oltre che grazie a esercitazioni in aula, sessioni di laboratorio informatico e lezioni frontali accompagnate da dimostrazioni sperimentali e visite a realtà produttive di settore.

Potrai scegliere di frequentare un periodo di studio all’estero presso università partner europee dedicandoti alla preparazione della tesi di laurea e conseguendo un doppio titolo di studio.

Cosa potrai fare dopo

Gli sbocchi professionali sono 2: continuare con un master di secondo livello o un dottorato di ricerca.

In alternativa, potrai accedere al mondo del lavoro come Ingegnere/a aerospaziale scegliendo fra diverse figure professionali:

  • Responsabile tecnica/o, in grado di identificare e analizzare i requisiti del cliente sviluppando soluzioni in termini di progetto;
  • Ingegnere/a di sistema per l'integrazione del prodotto, che sulla base della conoscenza degli elementi che concorrono al sistema velivolo fissa specifiche per le ditte fornitrici dei vari componenti;
  • Specialista in aerodinamica, che si occupa del calcolo di/delle proprietà del flusso intorno a configurazioni complesse nei regimi subsonico e supersonico e delle determinazioni delle forze risultanti;
  • Specialista in costruzioni e strutture aerospaziali, in grado di compiere analisi strutturale su configurazioni anche complesse; concorrendo alla determinazione di stati di sforzo e deformazioni,
  • Specialista in propulsione aerospaziale, che partecipa al progetto di sistemi propulsivi sia aeronautici che spaziali; gestisce prove su motori e ne interpreta i risultati; interagisce con le industrie aeronautiche spaziali ai fini dell’integrazione del sistema propulsivo dell'aeromobile, nel lanciatore o nei satelliti;
  • Specialista in meccanica del volo e sistemi di bordo, che si occupa della progettazione sistemistica di impianti e sistemi di bordo e aggiornamento (upgrade) di velivoli esistenti tramite l’integrazione in essi di nuovi sistemi o di nuova avionica;
  • Secialista in ingegneria astronautica, che partecipa a squadre di progettazione di satelliti, moduli pressurizzati, sistemi di trasporto spazial