Research database

DIVOC - Dispositivo per la ventilazione non invasiva a basso consumo di ossigeno in assenza di contaminazione ambientale

Duration:
18 months (2021 - 2023)
Principal investigator(s):
Project type:
Regionally funded research
Funding body:
REGIONE (Ente territoriale regionale)
Project identification number:
378-31
PoliTo role:
Coordinator

Abstract

La proposta di progetto verte sulla ricerca industriale e sviluppo sperimentale di un dispositivo di assistenza al respiro basato sulla terapia CPAP (Continuous Positive Airway Pressure), ad oggi rivelatasi fortemente efficace per il supporto di pazienti con deficit respiratori lievi-moderati da COVID-19. Un sistema di ventilazione CPAP aiuta il ciclo di respirazione spontaneo del paziente forzando in continua una miscela aria-ossigeno, mantenendo così una pressione positiva sufficiente a tenere pervie le vie aeree e gli alveoli polmonari durante l’intero atto respiratorio. L’effetto di stenting alveolare così generato rende possibile un maggiore reclutamento dell'area di ventilazione polmonare, ritardando o persino eliminando la necessità di dover ricorrere alla ventilazione meccanica invasiva, la quale spesso comporta conseguenze negative per il paziente. Tuttavia, questa strategia di ventilazione non invasiva (NIV), ad oggi messa in atto tramite un generatore di flusso ad effetto Venturi in combinazione con una valvola di PEEP (Positive end-expiratory pressure) che ne regola la pressione, ha sollevato molti inconvenienti che la tecnologia attuale non è stata finora in grado di gestire. Il sistema in oggetto, denominato DIVOC (Dispositivo per la ventilazione non invasiva a basso consumo di ossigeno in assenza di contaminazione ambientale) disegna una nuova strategia non invasiva di assistenza al respiro ricorrendo a un circuito chiuso di respirazione; l’ingegnerizzazione di tale sistema garantirebbe la conservazione dei benefici clinici del trattamento CPAP superando al contempo i principali aspetti critici del corrente stato dell’arte relativi alla sua sostenibilità, all’elevata contaminazione ambientale ed al discomfort da parte del paziente. Il progetto intende consentire lo sviluppo sperimentale di questa soluzione innovativa da una prova di concetto già formulata a una sua validazione clinica. Per un efficace conseguimento del risultato, il progetto DIVOC prevede un partenariato intersettoriale (partner provenienti dalla sfera accademica e industriale) e interdisciplinare (ingegneria biomedica, manufacturing e clinica) fortemente radicato nel territorio piemontese. La riuscita di DIVOC potrà fornire un dispositivo immediatamente attuabile in un contesto ospedaliero per fronteggiare l’emergenza COVID-19, apportando benefici in termini di efficacia sanitaria, efficienza assistenziale e sicurezza.

People involved

Departments

Partners

  • APR S.R.L.
  • POLITECNICO DI TORINO - Coordinator
  • UNIVERSITA' DEGLI STUDI DEL PIEMONTE ORIENTALE

Keywords

ERC sectors

LS7_1 - Medical engineering and technology
PE8_13 - Industrial bioengineering
PE8_5 - Fluid mechanics, hydraulic-, turbo-, and piston engines

Sustainable Development Goals

Obiettivo 3. Assicurare la salute e il benessere per tutti e per tutte le età

Budget

Total cost: € 980,000.00
Total contribution: € 784,000.00
PoliTo total cost: € 444,970.00
PoliTo contribution: € 355,976.00