Il Corso

Cosa imparerai

Remote video URL

Il percorso formativo è articolato su due anni.

Il primo anno propone una parte comune di approfondimento dedicata a diverse aree culturali:

Materiali – si approfondisce la conoscenza dei materiali, delle loro caratteristiche, dei processi di produzione e dei loro trattamenti;

Modellazione e metodologie numeriche – area dedicata agli elementi di modellazione matematica e di discretizzazione, nonché degli algoritmi di soluzione dei problemi numerici associati;

Progettazione funzionale e strutturale – si sviluppano conoscenze inerenti il comportamento dei sistemi meccanici, e le metodologie di progettazione funzionale e strutturale per il dimensionamento, la verifica e la determinazione dell'affidabilità;

Sistemi di produzione – panoramica dei moderni sistemi di produzione, assemblaggio, fabbricazione e collaudo, con riferimento anche ai sistemi innovativi facenti parte dell’Industria 4.0;

Energetica – approfondimenti di termomeccanica, acustica e illuminotecnica, con riferimento alla termofluidodinamica, alle macchine termiche e ai motori. Sono inclusi aspetti di progettazione, analisi e modellazione, ma anche di regolazione e analisi di impatto ambientale;

Economico finanziaria – area dedicata alla conoscenza di nozioni di economia di base, delle dinamiche economiche-finanziarie e delle forme giuridico-economiche nonché dell'organizzazione dell'impresa.

 

Il secondo anno è caratterizzato da sette diversi orientamenti di specializzazione, con insegnamenti raggruppati in tematiche omogenee: Automazione, Fabbricazione additiva, Produzione meccanica, Progettazione degli impianti, Progettazione meccanica,Propulsione dei veicoli terrestri, Trasporti.

Il percorso termina con la preparazione della tesi di laurea che riguarda attività progettuali o di ricerca e sviluppo, sviluppata sia in azienda che in università, in Italia o all’estero.

Come lo imparerai

Immagine
Accelerometers on a plate

Il Corso di laurea offre due percorsi, uno in italiano e l’altro in inglese.

I corsi si svolgono attraverso lezioni frontali, esercitazioni in aula e in laboratorio.

Se lo vorrai, potrai svolgere un'attività di tirocinio in azienda, partecipare ai team studenteschi e alle challenge.

Potrai seguire un semestre o l’intero secondo anno all’estero. Numerose sono le collaborazioni con università straniere per ottenere il doppio diploma, normalmente con un semestre aggiuntivo dedicato alla tesi: p.es. University of Illinois at Chicago, INSA Lyon, ITBA Buenos Aires.

Cosa potrai fare dopo

Dopo la Laurea ci sono due alternative:

proseguire gli studi nell'ambito dei dottorati di ricerca o dei master sia al Politecnico di Torino sia in altra università, italiana o estera;

entrare nel modo del lavoro.

I nostri laureati e laureate in Ingegneria Meccanica trovano occupazione, come progettisti e gestori, nei settori più disparati: aziende produttrici, imprese impiantistiche, società di servizio e di consulenza, enti pubblici, nell’industria dell’energia, nei trasporti e nella logistica. Ulteriore possibilità di carriera è la libera professione in attività sia di progettazione che di consulenza industriale.

Il tuo profilo professionale ti permetterà di adattarti molto bene ai cambiamenti delle figure richieste dal mercato del lavoro, anche quando sarai chiamato ad affrontare nuove sfide e professioni. Le nuove tematiche di interesse a livello globale quali la mobilità, l’industria 4.0, la sostenibilità stanno richiedendo le competenze dell’ingegnere meccanico a vari livelli. I nostri laureati e laureate in Ingegneria Meccanica potranno accedere al mondo del lavoro scegliendo fra diverse figure professionali e con compiti assai diversificati, principalmente nell'ambito di:

nuovi metodi di progettazione e revisione di prodotto e processo;

gestione dei sistemi e dei metodi di produzione, con valutazione della produttività dei processi e della qualità dei prodotti;

progettazione dei servizi tecnici, della logistica interna degli stabilimenti e dei reparti;

società di servizio e di consulenza industriale;

enti pubblici o partecipazione pubblica con funzioni di tipo tecnico