Annalisa Dameri

Professore Associato (L.240)

Dipartimento di Architettura e Design (DAD)

  • Vice-Coordinatore Collegio di Dottorato BENI ARCHITETTONICI E PAESAGGISTICI
  • Referente Scientifico per i Restauri del Castello del Valentino

Profilo

Interessi di ricerca

Storia della città
Storia dell'architettura

Biografia

Professore associato (settore disciplinare ICAR 18, Storia dell'architettura ), presso il Politecnico di Torino, Dipartimento Architettura e Design) laureata in architettura, Specialista in Storia, Analisi e Valutazione dei Beni Architettonici e Ambientali, ha conseguito il titolo di Dottore di Ricerca frequentando il corso di Dottorato in Storia e Critica dei Beni Architettonici e Ambientali del Politecnico di Torino dove attualmente svolge la propria attività di didattica e ricerca.

Docente di Storia dell'architettura e della città afferisce al Collegio di Architettura, corso di laurea magistrale in Architettura per il Restauro e la Valorizzazione del Patrimonio.

é vice coordinatore del Dottorato in Beni Architettonici e Paesaggistici

è referente scientifico, con delega del rettore del Politecnico di Torino, dei restauri del castello del Valentino.

è stata referente del corso di studi magistrale in Architettura per il Restauro e la Valorizzazione dal 2012 al 2018.

Nell’attività di ricerca si occupa di:

- storia della città, con particolare riferimento all’età moderna e contemporanea, approfondendo le relazioni tra cartografia storica e la struttura storica della città;

- storia dell’architettura e della città del “lungo Ottocento”;

- storia delle tecniche architettoniche e costruttive tra tradizione e innovazione.

Membro della Commissione Qualità delle Opere cimiteriali del Comune di Torino (in rappresentanza del Politecnico di Torino) e del Tavolo di Coordinamento delle Residenze Sabaude (in rappresentanza del Politecnico di Torino)

Settore scientifico discliplinare

ICAR/18 - STORIA DELL'ARCHITETTURA
(Area 0008 - Ingegneria civile ed architettura)

Linee di ricerca

  • La storia della città in età moderna. I disegni di ingegneri militari e cartografi, conservati negli archivi militari e statali europei, documenti tra i più significativi per comprendere le trasformazioni, progetti di ammodernamento e di potenziamento dei circuiti fortificati che per oltre due secoli hanno fortemente condizionato il disegno urbano.
  • La storia delle tecniche architettoniche e costruttive, letta attraverso la storia del cantiere, delle professionalità in gioco, i materiali tradizionali e innovativi messi in opera, ha permesso di unire l’attività didattica alla ricerca. In particolare sono stati analizzati cantieri di fine ‘800 in cui l’avvento del cemento armato ha significato una mutazione del modo di progettare e costruire. “la storia dell’architettura ha molte facce. Idee e teorie, punti di vista e programmi possono avere in essa un’effettiva importanza […] la storia dell’architettura deve però comprendere anche la storia dell’edilizia come fatto manuale o fatto tecnico; e in certi casi la storia della tecnica costruttiva è (o tale è apparsa ai posteri) più importante di ogni altro aspetto della vicenda di un determinato periodo”. (H-R. Hitchcock, 1971).
  • E’ stato, inoltre, oggetto di studio lo stretto rapporto esistente tra città e architetture fra Otto e Novecento, con particolare riferimento al Piemonte, analizzando le matrici architettoniche di riferimento, il contesto culturale e i professionisti che operano nei diversi cantieri. L’attenzione si è rivolta all’ambito della cultura architettonica eclettica, storicista e liberty. Parallelamente, come ulteriore approfondimento dei temi affrontati nel corso della tesi di laurea, si è continuata l’indagine sulla cultura politecnica e sull’istituzione della Regia Scuola di Applicazione per gli Ingegneri di Torino (1859), del Regio Museo Industriale (1862) e del Regio Politecnico (1906). L’attenzione si è focalizzata sulla formazione di architetti e ingegneri fra Otto e Novecento in Piemonte, individuando, in alcuni casi, figure professionali emergenti.

Competenze

Settori ERC

SH5_6 - History of art and architecture, arts-based research

SDG

Goal 5: Gender equality

Premi e riconoscimenti

  • Premio Fondazione Lerici Stoccolma conferito da Fondazione Lerici Stoccolma, Svezia (2013)

Partecipazioni scientifiche

  • Componente del Comitato Scientifico - FORTMED, Spagna (2018-)

Reti di ricerca

Didattica

Collegi di Dottorato

  • BENI ARCHITETTONICI E PAESAGGISTICI, 2020/2021 (37. ciclo)
    Politecnico di TORINO
  • BENI ARCHITETTONICI E PAESAGGISTICI, 2019/2020 (36. ciclo)
    Politecnico di TORINO
  • BENI ARCHITETTONICI E PAESAGGISTICI, 2018/2019 (35. ciclo)
    Politecnico di TORINO
  • BENI CULTURALI, 2008/2009 (25. ciclo)
    Politecnico di TORINO
  • BENI CULTURALI, 2007/2008 (24. ciclo)
    Politecnico di TORINO
MostraNascondi collegi passati

Collegi dei Corsi di Studio

Insegnamenti

Dottorato di ricerca

MostraNascondi A.A. passati

Corso di laurea magistrale

MostraNascondi A.A. passati

Corso di laurea di 1° livello

MostraNascondi A.A. passati

Team studenteschi

Altre attività e progetti di didattica

Oltre al progetto di ricerca, i cui esiti sono confluiti in alcune pubblicazioni, Annalisa Dameri, ha preso parte alle attività didattiche della Pontificia Universidad Javeriana con singole lezioni, partecipando a workshop (marzo 2017, a Mompox), e a corsi istituzionali (prof. Andres Gaviria e prof. Ernesto Moure).


Negli anni 2017-2018-2019 Annalisa Dameri ha trascorso, ogni anno, due/tre mesi in Colombia, svolgendo attività di ricerca e di didattica, oltre a lavorare per stipulare accordi tra il Politecnico e Università colombiane. Con la PUJ è da anni siglato un accordo di doppia laurea magistrale in Architettura ed è in fase di definizione un dottorato di ricerca congiunto; altre collaborazioni sono attive con la Pontificia Universidad de Cali, la Universidad Tadeo Lozano, e la Universidad Catolica de Pereira.


Nel mese di marzo 2018 Annalisa Dameri ha svolto 10 ore di attività didattica presso la facoltà di Architettura della Pontificia Universidad Javeriana di Bogotà grazie al programma Erasmus Plus.


Nel mese di marzo 2018, 2019, 2022 il gruppo di docenti del Dipartimento di Architettura e Design ha partecipato, a Bogotà, alla settimana del design organizzata dalla Pontificia Universidad Javeriana e dall’Istituto Italiano di Cultura a Bogotà.

- Nel 2019 con la Universidad Tadeo Lozano de Bogotà è stato siglato un accordo di doppio titolo per gli studenti colombiani e iscritti al Politecnico di Torino, presso le tre lauree magistrali del Collegio di Architettura. Nell’ambito dello stesso accordo istituzionalizzato sono stati avviati progetti di ricerca congiunti, workshop didattici internazionali (referente prof. Jorge Del Castillo Delgado).



- Dal 2018 sono stati stretti rapporti finalizzati alla didattica e alla ricerca con la Universidad Tecnologica de Panama, scuola di ingegneria (referente il rettore prof. Hector M. Montemayor)



- Nel 2017 con la Universidad de Los Andes de Bogotà è stato siglato un accordo di doppio titolo per gli studenti colombiani e iscritti al Politecnico di Torino, presso le tre lauree magistrali del Collegio di Architettura. Nell’ambito dello stesso accordo istituzionalizzato sono stati avviati progetti di ricerca congiunti, workshop didattici internazionali. (referente prof. Alberto Miani)

- Nel 2016 é stata firmata con la Uned Madrid, Departamento de Historia de Arte, una convenzione Erasmus ancora oggi attiva tra il dipartimento di Storia dell’Arte e il corso di laurea magistrale in Architettura per il Restauro e la Valorizzazione del Patrimonio del Politecnico di Torino. (referente prof. Consuelo Gomez Lopez). Nel 2015/2016 all’interno della stessa convenzione si è svolto (aggiudicato dopo selezione interna al Politecnico di Torino) il periodo di Erasmus docenti finalizzato a un soggiorno per didattica presso la UNED. - Madrid

Ricerca

Ambiti di ricerca

Dottorandi

Altre attività e progetti di ricerca

  • Direzione di riviste, collane editoriali, enciclopedie e trattati di riconosciuto prestigio

- Nel 2018 fonda con Paolo Mellano, Roberto Giordano e Silvia Gron la collana editoriale La cultura de la ciudad.

Comitato scientifico:

Antonello Alici | Università Politecnica delle Marche

Juan Calatrava | Universidad de Granada

Annalisa Dameri | Politecnico di Torino

Roberto Giordano | Politecnico di Torino

Silvia Gron | Politecnico di Torino

Luis Palmero Iglesias | Universidad de Valencia

Luz Mery Rodelo Torres | Pontificia Universidad Javeriana de Bogotá

Claudio José Rossi Gonzalez |Universidad de Los Andes de Bogotá

La collana comprende, ad oggi, quattro titoli.

ISSN 2724-6582

  • Partecipazione a comitati editoriali di riviste, collane editoriali, enciclopedie e trattati di riconosciuto prestigio

- Fa parte del comitato scientifico della rivista “Apuntes: Revista de estudios sobre patrimonio, ISSN: 2011-9003 (En línea) | ISSN: 1657-9763 (Impreso). La Revista Apuntes es una revista científica, orientada a la reflexión y divulgación investigativa del complejo ámbito del patrimonio cultural en sus dimensiones material e inmaterial

https://revistas.javeriana.edu.co/" style="font-family: "Microsoft Sans Serif"; text-decoration: none;">https://revistas.javeriana.edu.co/

- Fa parte del comitato scientifico della collana “Progettare Archeologia” edita dalla Accademia Adrianea Edizioni.

https://lnx.accademiaadrianea.net/categoria-prodotto/pubblicazioni/collana-progettare-archeologia/" style="font-family: "Microsoft Sans Serif"; text-decoration: none;">https://lnx.accademiaadrianea.net/categoria-prodotto/pubblicazioni/collana-progettare-archeologia/

- Fa parte del comitato scientifico degli Annali di Storia dell’Urbanistica e del Paesaggio, Università degli Studi di Firenze. https://flore.unifi.it/retrieve/handle/2158/1074521/210450/2016%2A.%20ASUP%203.%20SEGNAL%20TURIST.pdf" style="font-family: "Microsoft Sans Serif"; text-decoration: none;">https://flore.unifi.it/retrieve/handle/2158/1074521/210450/2016%2A.%20ASUP%203.%20SEGNAL%20TURIST.pdf

Comitato scientifico Ferruccio Canali (Università di Firenze), Giovanna D’Amia (Politecnico di Milano), Annalisa Dameri (Politecnico di Torino), Giovanna de Lorenzi (Università di Firenze), Virgilio Carmine Galati (Università di Firenze), Giulio Giovannoni (Università di Firenze), Simone Misiani (Università di Teramo), Valentina Orioli (Università di Bologna), Enrica Petrucci (Università di Camerino), Massimiliano Savorra (Università del Molise), Simona Talenti (Università di Salerno), Ulisse Tramonti (Università di Firenze), Stefano Zagnoni (Università di Udine)

- Dal 2018 fa parte del comitato scientifico della collana Modern age fortifications of the mediterranean coast, atti dei convegni internazionali organizzati dalla rete scientifica FORTMED

https://fortmed.blogs.upv.es/it/" style="font-family: "Microsoft Sans Serif"; text-decoration: none;">https://fortmed.blogs.upv.es/it/


- Nel 2021 è coordina il gruppo di ricercatori italiani all’interno del gruppo di ricerca internazionale finanziato dal Ministerio de Ciencia e Innovacion Gobierno de Espana dal titolo CARCEM Cartographies of the City in the Modern Age: Stories, Images, Interpretations / Cartografías de la ciudad en la Edad Moderna: relatos, imágenes, interpretaciones (investigator principal prof. Alvaro Molina Martin

  • Principal investigator (con Paolo Mellano) del gruppo di ricerca Vicente Nasi, su richiesta del preside della Scuola di Architettura della Pontificia Universidad Javeriana de Bogotà e che vede la collaborazione di docenti della Pontificia Universidad Javeriana de Bogotà e del Politecnico di Torino. Il gruppo, che ha lavorato dal 2017 al 2020, ha visto la ulteriore partecipazione di docenti attivi presso la University of Nottingham Nigbo of China, e della Hokkaido University, Sapporo, Japan.

Esito della ricerca:

Annalisa Dameri, Paolo Mellano (con scritti di altri autori), Vicente Nasi. Un architetto italiano in Colombia, fra eclettismo e modernità, Torino 2020, pp. 174,

- Nell’anno 2020 chi scrive è entrata a far parte del gruppo di ricerca The Construction History Group. CHG) responds to the recent development of Construction History in the international scenario. The group intends to support research and teaching related to the history of construction. It is our intention to provide space on the website to report courses, conferences, and exhibitions that intersect the themes of CHG organised by the Politecnico di Torino but also outside of it, especially when members of the group are involved

http://constructionhistorygroup.polito.it/members.html#dameri" style="font-family: "Microsoft Sans Serif"; text-decoration: none;">http://constructionhistorygroup.polito.it/members.html#dameri

  • Dal 2019 Principal investigator del gruppo di ricerca multidisciplinare del Dipartimento di Architettura e Design incaricato dello studio per il “Nuoevo Paisaje Urbano para el campus Dr. Victor Levi Sasso”, de la Universidad Tecnologica de Panama

- 2018: responsabile scientifico del progetto inerente il castello del Valentino sottoposto alla selezione per l’ottenimento dell’European Heritage Label. https://ec.europa.eu/culture/cultural-heritage/initiatives-and-success-stories/european-heritage-label-sites" style="color: #0000ff; font-family: "Microsoft Sans Serif"; text-decoration: none;">https://ec.europa.eu/culture/cultural-heritage/initiatives-and-success-stories/european-heritage-label-sites.

Il Marchio del Patrimonio Europeo (traduzione italiana di European Heritage Label) è stato istituito nel 2013, è biennale, e viene assegnato a siti che abbiano svolto un importante ruolo nella costruzione, nella storia e nella cultura d’Europa.

Il progetto è stato selezionato dal MIBACT fra i due progetti italiani da sottoporre alla selezione europea.

  • Responsabilità scientifica di progetti di ricerca internazionali e nazionali, ammessi al finanziamento sulla base di bandi competitivi che prevedano la revisione tra pari

- 2017: responsabilità scientifica (second investigator) nel progetto finanziato dalla Compagnia di San Paolo per la internazionalizzazione della ricerca universitaria La cultura de la ciudad, con il coinvolgimento della Pontificia Universidad Javeriana de Bogotà e la Universidad de Los Andes de Bogotà (Colombia).

Gli esiti della ricerca sono pubblicati in: Annalisa Dameri, Roberto Giordano, Silvia Gron, Paolo Mellano, Luz Mery Rodelo Torres, Claudio José Rossi Gonzalez, The culture of the city. La cultura della città. La cultura de la ciudad, Torino 2018, pp. 386, ISBN: 9788885745025.

- 2017: finanziamento del progetto di ricerca “Atlanti di città tra XVII secolo e XVIII secolo. Chafrion, Coronelli, Sesti. L’immagine della città moderna” nell’ambito del progetto per l’incentivazione dell’internazionalizzazione della ricerca, Dipartimento Architettura e Design, Politecnico di Torino, in collaborazione con il gruppo di ricerca internazionale “El dibujante ingeniero al servicio de la monarquia hispanica”. Referente scientifico Consuelo Gomez Lopez, UNED, Madrid

- 2015: finanziamento del progetto di ricerca “La difesa di un confine” nell’ambito del progetto per l’incentivazione dell’internazionalizzazione della ricerca, Dipartimento Architettura e Design, Politecnico di Torino, in collaborazione con il gruppo di ricerca internazionale “El dibujante ingeniero al servicio de la monarquia hispanica”. Referente scientifico Alicia Camara Munoz, UNED, Madrid

- Dal maggio 2000, nell’ambito del Progetto Giovani Ricercatori del Politecnico di Torino (nota ministeriale n. 1707 del 22.07.98), fa parte del gruppo di ricerca (ricercatore proponente Chiara Occelli) del progetto di ricerca finanziato annuale dal titolo Cultura architettonica e dibattito sulla tutela a Torino fra Otto e Novecento. Gli interventi di risanamento edilizio (1861-1940): demolizioni, restauri, ricostruzioni.

- Nel giugno 1999, nell’ambito del Progetto Giovani Ricercatori del Politecnico di Torino (nota ministeriale n. 1707 del 22.07.98), è ricercatore proponente e coordinatore del gruppo di ricerca, per il progetto di ricerca finanziato dal titolo Il disegno d’architettura in Piemonte nella seconda metà del xviii secolo. Lo studio di un fondo (conservato presso l’Archivio Storico della Città di Torino) di disegni della seconda metà del Settecento, inediti e non attribuiti, riconducibili al contesto architettonico e culturale di Mario Ludovico Quarini.


  • Responsabilità scientifica di progetti di ricerca internazionali e nazionali, che prevedano accordi di partnership con aziende e/o enti pubblici e privati leader nel proprio settore.

- Responsabile scientifico per il Politecnico di Torino dipartimento di Architettura e Design della Convenzione tra il Politecnico di Torino e la Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per la Città Metropolitana di Torino, firmata il 20.10.2020, finalizzata a instaurare rapporti di collaborazione istituzionale e scientifica per iniziative riguardanti attività di ricerca scientifica e di formazione nell’ambito di aree disciplinari connesse ai settori propri del Dipartimento DAD.

- Responsabile scientifico per il Politecnico di Torino dipartimento di Architettura e Design della Convenzione tra il Politecnico di Torino e la Fondazione Centro per la Conservazione ed il Restauro dei Beni Culturali “La Venaria Reale”, firmata il 19.11.2019, finalizzata a istituzionalizzare rapporti non episodici di collaborazione, nel quale le attività di studio e ricerca e trasferimento tecnologico condotte dal Politecnico possano integrare, con l’utilizzo di risorse qualificate e strumenti adeguati, le corrispondenti attività sviluppate dalla Fondazione.

- Dall’aprile 2006 è responsabile scientifico del progetto di ricerca Quintino Sella e la Regia Scuola di Applicazione per gli Ingegneri di Torino al castello del Valentino, contratto stipulato tra la Fondazione Sella e il Dipartimento Casa-Città del Politecnico di Torino.

Pubblicazioni

Pubblicazioni degli ultimi anni

Coautori PoliTO

Pubblicazioni per tipo

Pubblicazioni degli ultimi anni Vedi tutte le pubblicazioni su Porto@Iris

Mostra altre pubblicazioniMostra meno pubblicazioni