Anagrafe della ricerca

Next Generation UPP: nuovi schemi collaborativi tra Università e uffici giudiziari Per il miglioramento dell’efficienza e delle Prestazioni della giustizia nell’Italia nord-ovest

Durata:
18 mesi (2022 - 2023)
Responsabile scientifico:
Tipo di progetto:
National Research
Ente finanziatore:
ALTRI MINISTERI e ALTRI ENTI PUBBLICI (Ministero della Giustizia)
Ruolo PoliTo:
Partner

Abstract

Il progetto Next Generation UPP si riferisce agli uffici giudiziari del Nord-Ovest corrispondenti alla Macro Area 01, quindi alle corti d’appello di Brescia, Genova, Milano, Torino e ai tribunali dei relativi distretti – quindi, quanto al distretto di Brescia, i tribunali di Bergamo, Brescia, Cremona, Mantova; quanto al distretto di Genova i tribunali di Genova, Imperia, La Spezia, Savona, Massa; quanto al distretto di Milano i tribunali di Busto Arsizio, Como, Lecco, Lodi, Milano, Monza, Pavia, Sondrio, Varese; quanto al distretto di Torino, i tribunali di Alessandria, Aosta, Asti, Biella, Cuneo, Ivrea, Novara, Torino, Verbania, Vercelli. Nei capoluoghi di distretto operano inoltre, come strutture organizzative autonome, i tribunali per i minorenni, rispettivamente di Brescia, Genova, Milano, Torino. ll progetto Next Generation UPP è coerente con quanto previsto dall’Asse I, Azione 1.4.1 del PON Governance e contribuirà alla trasformazione digitale del “Sistema Giustizia” in quanto si propone di: - analizzare la struttura organizzativa e il funzionamento degli uffici del processo (di seguito: UPP) delle corti d’appello e dei tribunali della Macro Area di riferimento in modo da individuare le eventuali criticità (azione 1.1); - analizzare la struttura organizzativa e il funzionamento degli uffici giudiziari in cui non è attivo l’ufficio del processo in modo da individuare le ragioni della mancanza (azione 2.1); - definire il catalogo delle attività da porre in essere per l’attivazione degli Uffici del Processo nelle corti d’appello e i tribunali della Macro Area dove siano ancora mancanti (azione 1.3); - definire il catalogo delle attività da compiere per il potenziamento dell’efficienza degli Uffici per il processo già esistenti nella Macro Area di riferimento (azione 1.3); - Individuare nuovi modelli per la gestione dei flussi in ingresso civili e penali e per la gestione dell’arretrato civile negli uffici giudiziari beneficiari dell’azione 2.1; - Istituire una Task Force per il miglioramento dell’efficienza e della produttività degli uffici giudiziari beneficiari dell’azione 3.1. - assicurare la formazione degli addetti all’UPP tramite lo sviluppo di nuovi schemi collaborativi tra università e uffici giudiziari (azione 4.1) Il progetto Next Generation UPP contribuirà altresì all’accrescimento, nel sistema universitario, delle competenze digitali specifiche del sistema giudiziario in quanto si propone di: - rideterminare i programmi e le modalità didattiche e d’esame dei corsi fondamentali per la formazione del futuro operatore giuridico, in modo che tutti i laureati in discipline giuridiche abbiano le skills richieste dall’attuale mondo del lavoro giudiziario, ovvero: (i) siano problem solver di casi giuridici; (ii) siano capaci di imparare ad imparare; (iii) abbiano familiarità con la scrittura giuridica; (iv) sappiano utilizzare le banche dati giuridiche e gli strumenti del processo telematico; (V) abbiano capacità gestionali ed organizzative. - arricchire l'offerta formativa dei corsi di laurea magistrale in giurisprudenza, offrendo a gruppi di studenti selezionati per merito la possibilità di aumentare il livello delle competenze necessarie al nuovo mercato della giurisdizione acquisite durante i corsi fondamentali mediante la frequenza di: (i) laboratori di scrittura giuridica; (ii) laboratori di informatica giuridica con focus specifico sul funzionamento dell’UPP; (ii) cliniche legali su tematiche processuali e/o della crisi d’impresa e in generale inerenti l’amministrazione della giustizia civile.

Persone coinvolte

Dipartimenti coinvolti

Partner

  • POLITECNICO DI TORINO
  • UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI TORINO - Coordinatore

Parole chiave

Settori ERC

SH1_10 - Management; marketing; organisational behaviour; operations management

Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (Sustainable Development Goals)

Obiettivo 9. Costruire un'infrastruttura resiliente e promuovere l'innovazione ed una industrializzazione equa, responsabile e sostenibile

Budget

Costo totale progetto: € 8.428.000,00
Contributo totale progetto: € 8.428.000,00
Costo totale PoliTo: € 300.026,52
Contributo PoliTo: € 300.026,52