Anagrafe della ricerca

Safe Smart City: Rilevare Violenza e Richieste di Aiuto in Tempo Reale Tramite i Dispositivi di Videosorveglianza

Durata:
6 mesi (2024 - 2024)
Responsabile scientifico:
Tipo di progetto:
Ricerca da Enti privati e Fondazioni
Ente finanziatore:
PRIVATI (Fondazione Compagnia di San Paolo)
Codice identificativo progetto:
120089
Ruolo PoliTo:
Coordinatore

Abstract

Il progetto si propone di favorire di città smart più sicure tramite l’utilizzo di sistemi di videosorveglianza per individuare in tempo reale violenza e richieste di aiuto, in particolare basate su “Signal for Help”. Durante il COVID-19 abbiamo assistito a un aumento preoccupante dei casi di violenza contro donne e bambini, noto come The Shadow Pandemic. Per fronteggiare il problema, la Canadian Women Foundation ha proposto l’uso del gesto “Signal for Help” per richiedere aiuto in modo discreto, ma il suo successo è fortemente dipendente dall’abilità degli individui di individuare e riconoscere il segnale e intraprendere le azioni necessarie. L’episodio di cronaca di Martina Scialdone è un triste esempio. La donna sentendosi in pericolo dopo esser stata raggiunta in un locale di Roma dal suo ex-compagno ha chiesto aiuto discretamente anche usando “Signal for Help”. Nessuno dei presenti ha capito e la donna è morta uccisa dal compagno con una pistola 20 minuti più tardi. Incidenti di questo tipo pongono importanti interrogativi sul ruolo della tecnologia per evitare tali tragedie. Le smart city con le loro infrastrutture rappresentano un'opportunità unica di creare comunità più sicure. I dispositivi IoT e i sistemi di sorveglianza coadiuvati dall'intelligenza artificiale possono creare un sistema in grado di individuare e gestire emergenze e richieste di aiuto, compreso il "Signal for Help". L'obiettivo del progetto è sviluppare un sistema che sfrutti la tecnologia delle smart city per riconoscere i segnali di emergenza e avvisare le autorità competenti. Il contributo principale di questa proposta è lo sviluppo di una piattaforma in grado di individuare e riconoscere gesti come il "Segnale di aiuto" in tempo reale utilizzando i sistemi di videosorveglianza. La piattaforma sarà progettata in modo da richiedere basse risorse computazionali, consentendo l’implementazione su sistemi embedded con buone prestazioni e costi contenuti. Dopo il rilevamento, i servizi d’ordine sono informati automaticamente per fornire assistenza in tempo reale. Si considera di sviluppare un'applicazione di supporto installabile su dispositivi mobili, che consenta ai servizi di sicurezza o di polizia vicini di essere avvisati prontamente.

Persone coinvolte

Dipartimenti coinvolti

Parole chiave

Settori ERC

PE6_1 - Computer architecture, pervasive computing, ubiquitous computing

Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (Sustainable Development Goals)

Obiettivo 3. Assicurare la salute e il benessere per tutti e per tutte le età

Budget

Costo totale progetto: € 32.900,00
Contributo totale progetto: € 32.900,00
Costo totale PoliTo: € 32.900,00
Contributo PoliTo: € 32.900,00