Anagrafe della ricerca

--- - Luoghi e storie di prossimità. Una metodologia per la rigenerazione degli spazi collettivi dei quartieri moderni

Durata:
24 mesi (2023 - 2025)
Responsabile scientifico:
Tipo di progetto:
Ricerca Nazionale - PRIN
Ente finanziatore:
MINISTERO (Ministero dell'Università e della Ricerca)
Codice identificativo progetto:
Prot. 2022XZZYA5
Ruolo PoliTo:
Partner

Abstract

Il progetto propone di sperimentare una metodologia di ricerca finalizzata alla rigenerazione degli spazi collettivi dei quartieri moderni come risorsa cruciale per affrontare le sfide poste all’abitare dalla crisi pandemica. La proposta intende infatti contribuire al progetto di una “città della prossimità”, creando le condizioni per far incontrare la significativa offerta di spazi collettivi nei quartieri moderni con la nuova domanda di spazi e servizi di prossimità generata dalla diffusione di stili di vita e lavoro più intensamente legati agli ambienti abitativi, nonché con la domanda di socialità espressa dalle comunità attraverso forme di riappropriazione dei luoghi e di welfare informale. Nello specifico, il progetto di ricerca intende sperimentare una metodologia di intervento multidisciplinare e partecipata da mettere a disposizione di enti locali, proprietari, associazioni di cittadini e soggetti privati interessati alla rigenerazione di spazi e servizi collettivi nei quartieri moderni. La metodologia proposta declina in termini innovativi la tecnica dei cosiddetti Living Lab, applicandola ai processi di trasformazione dei contesti urbani. Tutti gli stakeholders che parteciperanno attivamente alle diverse fasi del progetto diventeranno i soggetti centrali delle strategie di rigenerazione messe in campo: dalla definizione di successivi “campi di prossimità” intesi come territori “abitabili” al di fuori dell’alloggio alla identificazione delle criticità e delle potenzialità degli spazi collettivi, dalla definizione di ipotesi di intervento per la loro rigenerazione alla costruzione di narrazioni sui luoghi che riconoscano le memorie e gli immaginari associati ai quartieri come parte essenziale di un patrimonio collettivo, fino alla condivisione dei materiali raccolti dalla ricerca in una specifica piattaforma WebGIS “Spazi e storie di prossimità”. La metodologia proposta sarà sperimentata in tre casi studio con caratteristiche significativamente differenziate e allo stesso tempo tipiche, in modo da poterne verificare la validità e la possibilità di applicazione in diversi contesti. I casi studio, scelti in tre città italiane (Torino, Roma e Napoli) e rappresentativi di tre stagioni del moderno (1930-45; 1945-65; 1965-1985), saranno caratterizzati da una dotazione particolarmente ricca e diversificata di spazi collettivi in condizioni di sottoutilizzazione, abbandono e/o degrado: spazi di distribuzione, altri spazi comuni degli edifici, spazi comuni aperti, locali originariamente destinati ai servizi utili alla comunità insediata. Questi spazi saranno oggetto di un percorso partecipativo e di co-progettazione che promuoverà i tavoli di incontro degli Urban Living Lab come luogo fondamentale per la ricostruzione della storia degli spazi collettivi e per l’elaborazione di ipotesi di rigenerazione improntate a una logica di trasformazione incrementale dei luoghi.

Persone coinvolte

Dipartimenti coinvolti

Partner

  • POLITECNICO DI TORINO
  • Università degli Studi della Campania Luigi Vanvitelli
  • UNIVERSITA' DEGLI STUDI ROMA TRE - Coordinatore

Parole chiave

Settori ERC

SH5_6 - History of art and architecture, arts-based research

Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (Sustainable Development Goals)

Obiettivo 11. Rendere le città e gli insediamenti umani inclusivi, sicuri, duraturi e sostenibili

Budget

Costo totale progetto: € 244.968,00
Contributo totale progetto: € 202.336,00
Costo totale PoliTo: € 50.327,00
Contributo PoliTo: € 46.110,00