Il Corso

Cosa imparerai

Remote video URL

Il percorso formativo, unico nel panorama italiano e europeo approfondisce tutte le discipline relative al mondo del cinema e dei sistemi di comunicazione digitali con contenuti che includono metodologie e tecniche legate ai media, strumenti di analisi strategica dei processi tecnologici, sociali ed economici necessari alla progettazione e al posizionamento del prodotto mediale.

Nel corso dei due anni apprenderai le competenze specifiche e necessarie dell'area informatica come ambienti e tecnologie multimediali e realtà virtuale, unite a quelle dell'area dei cinema, media e nuovi media (progettazione, produzione, post produzione, comunicazione e valutazione di progetti multimediali, audiovisivi e crossmediali, di digital entertainment e di comunicazione online) con le necessarie integrazioni provenienti da diverse aree tecnologiche (effetti speciali, ingegneria del suono, cinema immersivo).

Avrai inoltre l'opportunità di partecipare al bando Eurecom per seguire un orientamento dedicato:

Come lo imparerai

Remote video URL

Il Corso di laurea è in italiano.

Imparerai attraverso lezioni frontaliesercitazioni in aula e in laboratori sia di tipo informatico sia di produzione creativa, ma anche e soprattutto con lo sviluppo di progetti di gruppo utili a crearti un portfolio per entrare nel mondo del lavoro.

Potrai scegliere di svolgere uno stage presso un laboratorio di ricerca del Politecnico o un'azienda esterna interessata al tuo progetto di tesi.

Cosa potrai fare dopo

Accedi al mondo del lavoro come Ingegnere/a del cinema e dei mezzi di comunicazione trovando principalmente impiego:

  • nel settore tecnologico, comunicativo, economico, marketing e pubblicità dei prodotti cinematografici e multimediali;
  • in grandi industrie dei media che operano nell’ambito della produzione audiovisiva (pubblicità, broadcasting, web);
  • nelle piccole e medie imprese operanti nel settore tecnologico della grafica e degli effetti visivi (VFX) che individuano nei media digitali uno strumento di innovazione e di dinamismo;
  • nel settore della comunicazione d’impresa e istituzionale e nelle aree economiche e di marketing;
  • negli enti culturali e in quelli pubblici territoriali.