Accordi interistituzionali Erasmus+

Accordi Erasmus+ / Programme Countries

Il programma Erasmus+ prevede la stipula di Accordi Inter-istituzionali sottoscritti tra Atenei europei. L'attivazione di tali accordi deriva dall'iniziativa dei docenti dell'Ateneo oppure sotto proposta diretta delle Università estere. A seconda del soggetto proponente, docente o Università, la procedura segue i seguenti iter:

  • Docenti del Politecnico di Torino
    Ciascun docente può proporre una partnership con una qualsiasi Università europea. La proposta può derivare da contatti che il docente ha consolidato con partner esteri, oppure dalla volontà di instaurare nuove collaborazioni. In entrambi i casi, il docente dovrà rivolgersi all'Ufficio Mobilità Outgoing il quale si occuperà di inoltrare la proposta di accordo ai referenti Erasmus e al delegato del rettore per il programma Erasmus+/Programme countries per la loro approvazione.Terminata la fase di valutazione della proposta di accordo, l'Ufficio potrà infine provvedere a trasmetterla all'Università estera.
  • Università estera
    L'Università intenzionata a instaurare una partnership con il Politecnico di Torino dovrà redigere una proposta di Accordo e inviarla all'Ufficio Mobilità Outgoing, il quale si occuperà di inoltrare la proposta ai referenti Erasmus e al delegato del rettore per il programma Erasmus+/Programme countries per la loro approvazione.
    In caso positivo, verrà sottoscritto l'Accordo con l'Università proponente.

Per maggiori informazioni, è possibile contattare l'Ufficio Mobilità Outgoing.

Accordi Erasmus+ / Partner Countries

La mobilità Erasmus+ di studenti e staff da/verso paesi extra-europei (Partner Countries) può avvenire solo con le istituzioni con cui il Politecnico ha stipulato un Accordo Inter-Istituzionale Erasmus+. L'accordo viene predisposto dall'Area Internazionalizzazione con il supporto dell’eventuale docente proponente.

I contributi alla mobilità sono finanziati con fondi concessi annualmente dall’Agenzia Nazionale Erasmus+, separatamente per ogni paese di destinazione, sulla base di un progetto presentato dal Politecnico e nel limite dei fondi disponibili per l’Italia, in una valutazione competitiva tra tutte le università italiane concorrenti. Normalmente la scadenza di presentazione dei progetti è nel mese di febbraio.

Ogni anno il Politecnico presenta un progetto per un numero limitato di paesi, definiti dal Vice Rettore per l'Internazionalizzazione sulla base delle strategie di internazionalizzazione di Ateneo e della rilevanza delle collaborazioni con il paese, anche in relazione ai parametri di valutazione della Commissione Europea.

I docenti interessati ad attivare mobilità con nuove università o nuovi paesi sono invitati a segnalare il proprio interesse all’Area Internazionalizzazione - Ufficio Progetti Internazionali, con specifico riferimento a rilevanti collaborazioni già in atto ed a chiare motivazioni per l’avvio di nuovi canali di mobilità. Le proposte saranno sottoposte alla valutazione del Vice Rettore per l'Internazionalizzazione per essere incluse nel progetto Erasmus+ dell’anno successivo.

Per maggiori informazioni, è possibile contattare l'Ufficio Progetti Internazionali e di Cooperazione allo Sviluppo.